Come fare

Verde: il nuovo colore di san Valentino


Regalare una pianta a San Valentino è un’idea…  Ma quale pianta possiamo regalare?
Vediamo insieme a ogni “tipo” di innamorato quale piante corrisponde


Il salutista
Spathiphyllum: cattura le sostanze inquinanti dell’ufficio. Ideale per chi è sempre alla ricerca di “aria buona”.


La romantica
Rosellina rossa: rappresenta la passione per eccellenza e sarà per la vostra innamorata una piccola pianta di cui prendersi cura.


L’esperto
Bonsai: dal tronco si capisce la personalità del proprietario. In Giappone è considerato un familiare da accudire con pazienza.


Il poetico
Cipresso: malinconica ispirazione di tanti poeti. È simbolo della vita eterna; il nome deriva dalla mitologia greca.  


L’amore complesso
Cactus: vogliamo dare un aut aut al nostro innamorato? Le spine parleranno per noi!


Il giramondo
Kalanchoe
: il fascino tutto africano di una pianta originaria del Madagascar: ideale per chi viaggia, visto che necessita di poca acqua.  



La freddolosa

Anthurium: amore e amicizia sono i significati del fiore che ha, appunto la forma del cuore. Gradisce temperature alte, odia le correnti d’aria.


Il pollice nero
Bulbo di Giacinto:
non serve avere grande dimestichezza con questo fiore, che si schiuderà in silenzio e inebrierà la casa per molti giorni.


La creativa
Crocus:
Sono i primi fiori a schiudersi dopo le nevi. Ogni anno si formano nuovi bulbilli da mettere a dimora nella terra.


Amore vero
Phalaenopsis:
una scelta che non tramonta mai. Attenzione a chi la regalate, pare abbia virtù afrodisiache!


La cuoca
Erbe aromatiche:
Uniamo l'utile al dilettevole: dichiariamo il nostro amore e godiamoci prelibati manicaretti!




Sfoglia la gallery